Categoria: Senza categoria

Categories: Senza categoria

Il tagliando o manutenzione programmata è assolutamente necessario. Quando  un olio per
la trasmissione automatica è fortemente contaminato, le impurità,  possono causare danni alla
trasmissione o addirittura il guasto totale in caso di uso prolungato.

Non bisogna aspettare che si verifichino segnali del fatto che l’olio della trasmissione automatica sia fortemente
contaminato:ad esempio il cambio di marce difficile e movimenti a scatti.

Rispetto alla sostituzione della trasmissione, il tagliando è enormemente più conveniente e produttivo.

Molti pensano che le trasmissioni automatiche non abbiano bisogno di nessuna manutenzione: è assolutamente sbagliato.

I costruttori di cambi automatici , soprattutto quelli di ultima generazione, impongono il tagliando.

La sostituzione dell’olio del cambio automatico andrebbe eseguita ogni 50/60 mila km circa, (più frequentemente quindi rispetto al cambio manuale, che va sostituito dopo 90000 km percorsi.)
Parallelamente alla sostituzione dell’olio andrebbe eseguito anche il lavaggio del circuito interno del cambio, effettuato attraverso attrezzature specifiche con particolari additivi dedicati.
Nella maggior parte dei cambi automatici (dipende dal modello dell’auto) durante la fase di cambio olio e pulizia si procede anche con la sostituzione del filtro olio. Un filtro nuovo sarà infatti più efficace nel filtrare l’olio bloccando detriti e impurità.

2

Categories: Senza categoria

L’olio motore è essenziale per garantire il corretto funzionamento e la longevità di tutte quelle parti interne soggette ad usura da attrito e corrosione.

Si capisce quindi perché sia importantissimo un cambio d’olio regolare, con lubrificanti di qualità venduti da personale specializzato.

I danni causati da un livello dell’olio motore troppo basso sono fastidiosi e costosi da riparare, per questo motivo è bene affidarsi ad officine come GMC Autoriparazioni, competenti, oneste e con anni di esperienza alle spalle.

Per avere un’idea su quando attuare il cambio dell’olio è bene consultare il libretto dell’automobile. In generale comunque, un motore a benzina vecchio richiede un cambio d’olio all’incirca ogni 10.000 km, mentre uno più nuovo può arrivare oltre i 15.000 km. Diversamente, un motore diesel richiede un cambio dell’olio motore ogni 25.000 chilometri circa.

Un cambio olio andrebbe sempre accompagnato da un lavaggio motore dettagliato con additivi specifici, che ne migliorano la vita ed eliminano la morchia, incrostazione dell’olio che a lungo andare danneggia il motore impedendone la corretta lubrificazione.

Da GMC troverete solo olio motore delle migliori marche.

31

Categories: Senza categoria

Milioni di italiani hanno riscoperto le gioie dell’andare in bicicletta nell’ultimo anno e mezzo. Ma i paesaggi attorno a casa stancano in fretta e cresce sempre di più l’esigenza e la volontà di trasportare le proprie due ruote più lontano, alla ricerca di nuove strade e percorsi inesplorati.

Il portabici da gancio traino è ad oggi, autovettura permettendo, una delle soluzioni più gettonate per il trasporto su lunghe distanze. Come ogni accessorio che si va ad aggiungere alla sagoma dell’automobile, bisogna ricordarsi di segnalarlo adeguatamente con cartelli “carichi sporgenti”.

Su tutti i portabici da gancio traino va ripetuta la targa in modo tale che sia ben visibile agli altri veicoli (attraverso l’utilizzo di apposite targhe ripetitrici).

Ci sono alcuni aspetti importantissimi da tenere a mente durante la scelta:

  • la larghezza della ruota.
  • la misura del passo (distanza tra i due assi del mozzo anteriore e posteriore).
  • la circonferenza (o più semplicemente forma) del telaio al quale si fisseranno i bracci antifurto.
  • il numero di bici (e la tipologia) che si devono trasportare: ogni portabici ha un limite di peso ben segnalato oltre il quale non si può caricare.

Da GMC troverete solo portabici delle migliori marche e personale competente e disponibile, che saprà guidarvi nel portare a termine l’acquisto migliore in base alle vostre esigenze!

 

 

49

Categories: Senza categoria

Diciamoci la verità, l’idea di essere bloccati in autostrada ad agosto, con il condizionatore che all’improvviso smette di funzionare, terrorizza chiunque.

Così come il motore dell’auto, anche l’impianto di climatizzazione ha bisogno di manutenzione per poter svolgere correttamente il proprio lavoro.

Il climatizzatore è composto da un compressore collegato al motore, un sistema di tubi e raccordi ed un serbatoio contenente gas refrigerante. Quando parliamo di “ricarica dell’aria condizionata” focalizziamo l’attenzione su quest’ultimo.

Il gas refrigerante, ricevendo calore dall’aria aspirata dall’esterno, diminuisce di temperatura e perde umidità, raffreddando così l’abitacolo grazie ai bocchettoni di fuoriuscita dell’aria.

Se il gas viene a mancare, l’aria condizionata perderà la sua funzione rinfrescante.

Non sempre però i problemi di raffreddamento derivano dalla mancanza di gas; l’usura di tubi e raccordi provoca perdite e il riscaldamento prematuro del gas refrigerante, mentre un compressore guasto compromette il funzionamento dell’intero impianto (ed è assai costoso da sostituire!).

L’esperienza di un tecnico navigato, come quelli che trovate da GMC, è essenziale per prevenire danni di questo tipo!

Far controllare la vettura una volta l’anno agevolerà sicuramente il corretto funzionamento di tutte le sue componenti, garantendovi un’estate senza sorprese.

36